Compensazione Co2

GRANCEREALE COMPENSA DAL 2018 LE EMISSIONI DI CO2 DELLA PROPRIA FILIERA PRODUTTIVA

Gran Cereale nasce dalla Natura e per questo vuole dare il proprio contributo riducendo e compensando totalmente le emissioni della nostra filiera produttiva.

Analizziamo tutte le fasi del ciclo di vita dei nostri prodotti attraverso la metodologia del Life Cycle Assesment (LCA) che permette di calcolare carichi energetici ed ambientali della filiera, dalla produzione degli ingredienti che andranno nelle nostre ricette all’arrivo a scaffale della confezione.

Gli impatti ambientali dei nostri prodotti li potete trovare in documenti certificati chiamati EPD (Environmental Product Declaration – Dichiarazione Ambientale di Prodotto), disponibili qui (www.environdec.com)

 

Questo ci permette di calcolare l’impronta di carbonio dei nostri prodotti, al netto delle riduzioni implementate, e definire quante emissioni dobbiamo compensare.

 

Cosa significa compensare la CO2 prodotta?

Vuol dire bilanciare la quantita’ di CO2 residua associata ad un’attivita’ attraverso vari interventi, per esempio la tutela forestale. Questi progetti hanno l’obiettivo di fermare la deforestazione e lo sfruttamento forestale. Grazie ad un rigoroso processo di certificazione, la CO2 viene convertita in crediti di carbonio, che le aziende possono utilizzare per compensare le emissioni residue generate dalle proprie attivita’.

Grancereale ha scelto di compensare le proprie emissioni di CO2, attraverso un progetto di salvaguardia della foresta amazzonica realizzato in Brasile, sull’isola di Marajo

IL PROGETTO DI COMPENSAZIONE DI GRANCEREALE | ISOLA DI MARAJO, BRASILE

Gran Cereale ha scelto di compensare le proprie emissioni di CO2 residue, calcolate lungo tutta la sua filiera di produzione, attraverso il sostegno ad un progetto realizzato in Brasile, sull’isola di Marajo in Amazzonia che ha l’obiettivo di salvare 2.500 ettari dalla deforestazione e preservare l’assorbimento di CO2 della foresta Amazzonica salvaguardata.

Benefici del progetto
– 2.500 ettari di foresta salvata dalla deforestazione
– Mancata emissione di 72.338 tCO2eq all’anno
– Preservare fauna e flora della zona
– Generazione fonti di reddito alternative (acquacoltura, piantagione di frutta e semi, api-coltura..)
– Sviluppo di una scuola locale

Il progetto è certificato secondo elevati standard qualitativi come VCS e Social Carbon e contribuisce agli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.


Scopri gli interventi
del progetto